venerdì 14 gennaio 2011

Pitti Immagine + Firenze

Esterno Pitti Immagine


Sono sempre più convinta che in Italia abbiamo sempre meno inventiva. Nonostante la nostra tradizione nell'abbigliamento non siamo in grado di andare al di là degli schemi imposti dalla nostra cultura. La parola innovazione viene usata solamente per i tessuti ma non per i tagli e modelli. Questo pensiero si è maggiormente affermato nella mia mente quando sono andata, mercoledì scorso, alla fiera d'abbigliamento italiana Pitti Immagine. La media degli uomini italiani era vestita con giacche, a volte troppo attillate, e mocassini che ormai hanno stancato; la media delle donne italiane era divisa in due: la prima "fazione" era composta da donne che comprano vestiti per l'apposita l'occasione ed indossano tacchi troppo alti per camminare ore in giro per la fiera; la seconda "fazione" si contraddistingueva per vestiti troppo pretenziosi e finti vintage.
Probabilmente ho un occhio troppo severo e rigido, ma devo dire che mi è bastato uscire dalla fiera e visitare il negozio Luisa Via Roma per respirare una boccata d'aria fresca.

Vetrina Luisa Via Roma
Luisa Via Roma





















I'm increasingly convinced that in Italy we have less and less inventive. Despite our tradition in clothing, we are not able to go beyond the patterns set by our culture. The word "innovation", is used only for fabrics, and not for sizes and models. This kind of thinking is most firmly established, in my mind, when I went, last wednesday, to fair clothing Pitti Immagine. The average of italian man, was dressed in jackets, sometimes too tigh, and moccasins, by now we are tired about them; the average of italian woman, was divided into two: the first "faction" was consisted of women who buy clothes for the special occasions and wear high heels to walk hours, around the fair; the second "faction" distinguished by pretentious and fake vintage clothes too.
Probably, I'm too rigid and severe, but I've to say that was enough get out of the fair, and visit Luisa Via Roma for breathe a breath of fresh air.  



Luisa Via Roma mi letteralmente sorpreso, ed è andato oltre le mie aspettative, era la prima volta che lo visito e ne sono rimasta incantata dalla scelta della mobilia, alle scelte architettoniche ma la vera e propria scintilla è scattata quando ho visto dei pezzi di Rick Owens, uno dei miei stilisti preferiti. A chiunque piaccia la moda consiglio vivamente di andare a vedere questo negozio che mescola abilmente il gusto futuristico e d'avanguardia, a quello più chic e romantico.
Alla fine della giornata sono andata a passeggiare in centro a Firenze, città splendida e fatta di mille scorci favolosi.

I was literally surprised by Luisa Via Roma, and has gone beyond my expectations, was the first time that I visit, and I was enchanted by the choice of furniture, architectural choices, but the real spark was triggered when I saw pieces of Rick Owens, one of my favorite designers.
Anyone who likes fashion, I highly recommend going to see this shop that expertly mixes the futuristic avant-garde style to the more chic and romantic. At the end of the day I went for a walk in downtown Florence, the beautiful city made of thousands of fabulous views.



   

Nessun commento:

Posta un commento